Il lato oscuro della discarica di Brissogne


14517617_10207856765596839_4134433784174696787_n-1

I lavori della così detta riprofilatura stanno procedendo a passo di lumaca. Come si vede si tratta di un intervento disordinato, difficile, complicato e costoso, effetto come minimo di cattiva pianificazione.
Ha senso spendere 3 milioni di euro per smontare la copertura del versante sud della discarica di Brissogne per aggiungere altri rifiuti su un terreno in forte pendenza? Sono mesi che ci lavorano e, per quello che ho potuto vedere, la deposizione dei rifiuti sul pendio non è ancora iniziata. Poiché il resto della discarica è ormai saturo dove finiranno i rifiuti indifferenziati prodotti dai valdostani nelle prossime settimane?